Ewa Ceborska è un’artista nata nel 1975 in Polonia, che vive e lavora in Italia.

Nel 1995 diplomata presso il Liceo Artistico di Kielce con l’indirizzo Arazzi e Tessuti Artistici. Nel 2002 laureata in Conservazione e Restauro della Pittura e della Scultura Policroma presso il Dipartimento di Belle Arti dell’Università Nicolò Copernico di Torun in Polonia. Durante gli studi frequenta corsi di disegno e pittura contemporanea, oltre a laboratori di tecniche artistiche antiche.
Si dedica all’arte figurativa, inizialmente concentrandosi sul corpo femminile e mirando a coglierne la sensualità. Le opere recenti si ispirano soprattutto alla quotidianità della vita moderna, che viene rappresentata con particolare attenzione ai giochi di luci ed ombre, oltre che all’armonia di colori.

“Per anni, impegnandomi nel lavoro del restauro, ho lasciato in disparte la mia vena creativa e l’espressività artistica e nel dipingere eseguivo soltanto le copie d’autore.
Nel 2010 ho sentito il bisogno di riprendere la mia strada nella pittura. Ho iniziato dai ritratti femminili (la serie Vintage Beauty) e dalle vedute urbane che uniscono il passato ed il presente, così tipiche in Italia (la serie Urban Spaces). Arrivando però da un ambiente e da una realtà diversa, sono stata affascinata soprattutto dagli italiani, dal loro modo di fare, di vivere, e dalla loro vita quotidiana; in queste cose ho trovato i temi che attualmente più mi coinvolgono (la serie Snapshots of Daily Life).

Mi piace rappresentare come le persone entrino in contatto une con le altre; mi ispirano i piccoli gesti naturali che passano inosservati, che magari non notiamo nemmeno, ma che io provo a fermare su di una tela. Vorrei fissare l’attimo fuggente dell’animo delle persone. Le osservo e trasmetto i loro momenti di pausa dalla routine quotidiana, quando ognuno è se stesso, cancella ogni barriera di comunicazione e cerca il dialogo con gli altri.
Sono costantemente alla ricerca di nuove ispirazioni, nuovi stimoli e di nuove sfide artistiche: non credo che uno stile possa mai essere definitivo.
do strony ok2

Leave a Reply